Pagan Federation

 

La Pagan Federation

La Pagan Federation esiste con continuità dal 1971 e pubblica la sua rivista Pagan Dawn, e la sua precedente incarnazione Il Wiccan, dal 1969. Nel corso degli anni è cresciuta fino ad avere più di 10.000 lettori del nostro periodico trimestrale. Tutto ciò rende la Pagan Federation una delle più grandi e vecchie organizzazioni di questo tipo in Europa.

All’inizio fu fondata principalmente come un’organizzazione di appoggio per campagne volte a combattere attivamente l’ignoranza e i pregiudizi negativi verso il Paganesimo, ampiamente diffusi in Inghilterra a quel tempo e, ovviamente, ancora esistenti oggi in varie forme.

Per appoggiare queste campagne era essenziale creare una rete di persone unite nel modo di pensare che condividessero obbiettivi comuni. Il secondo scopo della PF dunque era di mettere in contatta i Pagani gli uni con gli altri, così da poter condividere le proprie idee, incontrarsi e parlare. Venne dunque creata una rete di contatti nazionale, ora condotta da 40 Coordinatori Regionali e da numerosi organizzatori locali, così che i membri potessero incontrarsi e lavorare assieme per il bene del Paganesimo in generale.

Queste due funzioni sono ancora predominanti oggi ma hanno subito un’evoluzione con il passare del tempo. Può ancora oggi non essere facile dichiararsi Pagani, ma pochi decenni fa era del tutto impossibile. Questo cambiamento di prospettiva, di cui in parte la PF è stata la causa, ci ha consentito di fare alcuni passi importanti verso una celebrazione più attiva e pubblica del Paganesimo.

I tre Principi dei Soci

La Pagan Federation non esiste per promuovere un singolo aspetto o sentiero nel Paganesimo, nè presume di rappresentare tutti i Pagani. Piuttosto è un’organizzazione che raccoglie elementi diversi e i suoi membri provengono da diverse tradizioni ed esperienze. Tutti i Pagani di almeno 18 anni di età sono i benvenuti, indipendentemente dal sentiero Pagano che seguono. Essi devono tuttavia sottoscrivere i tre principi che danno alla Pagan Federation un indirizzo comune e i suoi scopi:

1 Love for and Kinship with Nature. Reverence for the life force and its ever-renewing cycles of life and death. Amore e fratellanza verso la Natura. Reverenza per la forza vitale e i suoi cicli di vita e morte che si rinnovano eternamente.
2 A positive morality, in which the individual is responsible for the discovery and development of their true nature in harmony with the outer world and community. This is often expressed as “Do what you will, as long as it harms none”.

 

Una morale positiva in cui l’individuo è responsabile per la scoperta e lo sviluppo della sua vera natura in armonia con il mondo esterno e la comunità. Questo viene talvolta espresso nella massima: “Fai ciò che vuoi, finché non danneggia nessuno.”
3 Recognition of the Divine, which transcends gender, acknowledging both the female and male aspect of Deity. Rapporto col Divino, che trascenda il genere, riconoscendo sia l’aspetto maschile sia l’aspetto femminile della Divinità.

 

Funzioni e Attività

Oltre alla sua annuale Conferenza Nazionale a Londra, evento cui partecipano più di 2500 persone, la Pagan Federation organizza e supporta attivamente diversi eventi in tutto il Regno Unito. In molte regioni si tengono ora conferenze annuali e molte hanno loro newsletter per informare i membri degli avvenimenti locali. Vi sono anche numerosi eventi minori come gruppi di discussione, workshops, picnic e gite a siti sacri, tutti eventi che permettono ai membri di imparare qualcosa in più sul Paganesimo e di incontrarsi con persone di mentalità simile.

Le campagne serie continuano. La PF ha una sezione Anti-Diffamazione, che cerca di difendere il Paganesimo contro gli abusi e i fraintendimenti dei media e che combatte le discriminazioni contro i Pagani compiute dalle autorità. Come espediente rivolto ai media, la Pagan Federation maneggia migliaia di informazioni ogni anno dalla radio, dalla televisione, dai quotidiani e dai giornali, dando loro notizie accurate e autorevoli.

Invece che essere semplicemente reattiva nella sua missione per dare riconoscimento al Paganesimo, la PF ha anche adottato approcci più positive ed attivi per raggiungere questo scopo. Il risultato di questi sforzi è stato il riconoscimento del Paganesimo come una valida religione da parte dal “Religions in the UK”, il direttivo del UK’s Interfaith Network. L’Home Office ha anche riconosciuto il Paganesimo come una religione i cui membri hanno un diritto al supporto spirituale pari a quello delle altre religioni. Abbiamo ora molte persone che visitano prigioni, ed un simile servizio pastorale sta per essere fornito anche ai Pagani in ospedale. Questo crea dei precedenti utili quando si tratta con altri dipartimenti del Governo.

Stiamo lavorando per far ottenere ai Pagani il diritto di praticare il loro credo apertamente e senza alcuna discriminazione. In tutte le sue attività, la Pagan Federation promuove l’accuratezza dei fatti attorno al Paganesimo e lavora per raggiungere tolleranza, rispetto e una comprensione reciproca.

 

Un messaggio dalla Coordinatrice Internazionale

Saluti e un caloroso benvenuto ai nostri visitatori!

Il mio nome è Morgana e sono stata scelta come Coordinatore Nazionale, assieme a Lady Bara, per la PFI dei Paesi Bassi nel 1997, anche se sono un membro della PF dai primi anni ’80. Nel Luglio 1999 mi è stato chiesto di assumere il ruolo di Coordinatore Internazionale. Nei due anni prima il precedente Coordinatore, Tony Kemp, è riuscito a creare un vitale distretto internazionale della Pagan Federation. In diverse nazioni ci sono ormai regolari pub-moots – adunanze dove i Pagani da tutte le tradizioni possono incontrarsi, socializzare e discutere. E nel 1999 abbiamo tenuto la nostra prima Conferenza PF Europea a Bielefeld in Germania. Sperando che questa sia una nuova tradizione che venga continuata negli anni a venire!

Uno degli scopi principali della Pagan Federation è di permettere ai Pagani di stringere contatti uno con l’altro e certamente questa è ancora uno dei principali obiettivi della PF International. Con l’avvento di internet e la diffusione dell’uso delle e-mail, stringere contatti uno con l’altro, su scala mondiale, è diventato tanto più facile. E’ comunque anche importante permettere di contattare Pagani nella nostra stessa nazione e comunicare nel nostro stesso linguaggio.

La PFI cerca di provvedere ad entrambe le situazioni. Da un lato comunichiamo internazionalmente usando l’inglese come linguaggio comune e a livello locale costruiamo contatti regionali in differenti linguaggi locali. Abbiamo lanciato due mailing list per membri della PFI. Una è solo una lista per annunci e l’altra è più simile ad una chat list. Speriamo che i membri che sono più isolati si uniranno a queste e parteciperanno al networking.

A livello locale – in molte nazioni ci sono coordinatori che provvedono a mantenere regolari newletters, avvertire per gli eventi di interesse per i membri della PFI e altresì a fornire notizie sul pubmoots locali. Molte nazioni con un sostanziale numero di membri stanno anche provvedendo adesso con dei siti web con i vari pacchi di informazione offerti dalla PF e tradotti in linguaggio locale.

La PFI può interessare anche i Pagani che viaggiano molto e si spostano fra differenti paesi o vivono in aree del mondo più isolate.

I nostri contatti in Inghilterra sono ancora un numero considerevole e molti di noi cercano di partecipare alla Conferenza Annuale Nazionale a Novembre a Londra. E’ una grande opportunità, oltre che di ascoltare i vari relatori (e le Band Pagane), anche di conoscere altri membri e, ovviamente, di curiosare attorno alle bancarelle.

Un altro aspetto del lavoro fatto dalla Pagan Federation è di contrastare le distorsioni dei media circa le nostre credenze. In UK molto è stato fatto nel campo dell’anti-diffamazione. E’ importante per la PFI agire come un forum che assiste i Pagani di altre nazioni per aiutarli a smontare le false concezioni e i fraintendimenti che circondano il Paganesimo. Possiamo aiutare chi ne ha bisogno anche fornendo informazioni sui precedenti legali, in relazione ad esempio ai diritti umani. Anche in America molto è stato fatto in questa direzione. Possiamo aiutare i membri attingendo alle nostre risorse e aiutando a stabilire dei contatti.

Diventando un membro dai sostegno al lavoro che stiamo svolgendo per l’intera comunità Pagana, sia nel campo dell’anti-diffamazione sia favorendo gli incontri fra Pagani.

Saluti,

Morgana

 

Vai al Forum della Pagan Federation International

Vai al Sito della Pagan Federation International
   Enviar artículo en formato PDF